Mutuo consolidamento debiti

In cosa consiste il mutuo consolidamento debiti

Tale mutuo è utile soprattutto per chi ha deciso di accendere diversi prestiti per far fronte a spese programmate ed improvvise.
Ad esempio un singolo soggetto, così come un nucleo familiare, potrebbe avere attivo un prestito per la ristrutturazione della casa, uno per scopi personali e uno per l'acquisto di un mezzo di trasporto da adoperare per recarsi a lavoro.
La condizione che si viene a creare, sfruttando i diversi prodotti di credito proposti dalle banche, diviene insostenibile visto che si rischia di sfruttare il proprio salario solo per pagare le rate dei mutui accesi coi vari enti finanziari.
Per evitare di creare questo quadro generale, che comporta la stipula di un nuovo mutuo per far fronte ai debiti precedentemente contratti, le banche propongono il mutuo consolidamento debiti, soluzione ottimale per porre rimedio a tale situazione.
Il mutuo prevede infatti che tutti i prestiti attivi di un soggetto vengano agglomerati in una sola rata mensile: l'ente che offre tale servizio si occuperà di effettuare i dovuti calcoli affinché la rata possa essere di importo inferiore rispetto a quello che caratterizza la somma dei debiti singoli.
Ad esempio se le rate sono rispettivamente pari a 150, 250 e 200 euro, la somma totale dei debiti ammonta a 600 euro mensili.
Grazie al mutuo consolidamento debiti la rata verrà caratterizzata da un importo inferiore che, nell'esempio prima descritto, può avere un totale di 500 euro o addirittura meno: pertanto si tratta di un finanziamento che riesce nell'intento di far risparmiare del denaro ai richiedenti ed allo stesso tempo consente agli stessi di poter affrontare ulteriori spese.
Gli interessi che vengono applicati sul mutuo saranno pari, ma in alcuni casi inferiori, a quelli che caratterizzano i singoli finanziamenti.
Ad aumentare sarà invece la durata del finanziamento in modo tale che l'ente che eroga tale prestito possa ottenere anche una somma di denaro aggiuntiva costituita dagli interessi che maturano sul prestito
Da questo calcolo vengono estromessi i costi finali, come quello di estinzione anticipata del debito, che devono essere sostenuti dal richiedente: tali spese non vengono incluse dunque nel mutuo.

Chi pu򠲩chiedere questo finanziamento

A poter richiedere questo particolare finanziamento sono tutti coloro che hanno attivi diversi prestiti come, ad esempio, i mutui per l'acquisto della casa e dell'auto.
Ovviamente l'ente finanziario non erogherà immediatamente il prestito al proprio cliente: la domanda viene infatti sottoposta ad un'attenta revisione e la banca cercherà di tutelarsi contro cattivi pagatori che non effettuano il pagamento delle rate.
Sia i lavoratori dipendenti che i singoli professionisti, così come le aziende che decidono di ampliare la propria struttura organica con l'acquisto di nuovi mezzi e strutture, possono fare affidamento sul mutuo consolidamento debiti.
Al termine delle varie verifiche verrà data una risposta allo stesso cliente che potrà scoprire se ha avuto accesso al credito oppure no.
 

Cosa viene richiesto al richiedente

Il richiedente deve consegnare all'ente che offre il mutuo consolidamento debiti tutta la documentazione prevista da un finanziamento classico.
In questo modo l'ente sarà in grado di valutare la condizione economica e la capacità di estinzione del nuovo debito da parte del cliente.
In alcune occasioni, specie se il richiedente è un cattivo pagatore, viene richiesta anche la firma di un garante, per evitare che il debito possa rimanere insoluto, e la creazione di una cambiale il cui importo è pari alla metà, o alla cifra totale, del nuovo debito acceso una volta stipulato il contratto di mutuo .
In questo documento devono essere presenti tutti i dati che riguardano il finanziamento come, ad esempio, il numero e l'importo delle rate ed anche i tassi devono essere presenti visto che queste informazioni rendono valido il contratto acceso dal richiedente del prestito.

Cos'蠩l mutuo consolidamento debiti

Il mutuo consolidamento debiti è uno strumento ideato proprio con il preciso fine di riunire in un solo piano di rientro i vari filoni di indebitamento accesi da un solo soggetto. E' nato nel 2011, con il Decreto Legge 212 il quale prevedeva appunto il varo di un nuovo prodotto finanziario in grado di dimostrarsi un valido aiuto per le famiglie in difficoltà a causa dei troppi finanziamenti accesi, in particolare grazie ad un tasso d'interesse molto spesso inferiore a quelli precedenti.
In pratica, con questo mutuo si riuniscono tutti i debiti collezionati sino a quel momento, si tratti di prestiti personali o al consumo, carte di credito o scoperti bancari, mutui o altro, con la formazione di una singola rata il cui importo sarà però inferiore a quello che si pagava in precedenza con più soluzioni. Naturalmente anche il piano di rientro viene ad essere modificato, con l'allungamento del periodo in cui ci si dovrà accollare i pagamenti, ma con il vantaggio di avere un peso finanziario più leggero da sostenere.

Quali sono i requisiti per ottenere il mutuo consolidamento debiti?

Naturalmente per poter ottenere il mutuo consolidamento debiti, come del resto accade per tutti i prodotti di questo genere, occorre soddisfare determinati requisiti e fornire una serie di garanzie.
Proprio per quanto concerne le garanzie, gli istituti che erogano il mutuo pretendono in cambio di poter avere l'ipoteca su un immobile, si tratti di prima o seconda casa. Va peraltro sottolineato come nel corso degli ultimi mesi la linea prevalente nel sistema creditizio sia quella di accettare l'ipoteca solo sulla residenza principale, proprio per poter avere una garanzia ancora più risolutiva.
Altro requisito considerato molto importante dalle banche è il passato creditizio del richiedente. Proprio da quanto detto, dovrebbe essere abbastanza chiaro come chi rientri nella categoria dei cattivi pagatori, ovvero abbia visto il suo nome iscritto all'interno di uno dei database redatti allo scopo, a partire da quello del CRIF, abbia pochissime possibilità di vedersi accordato un mutuo consolidamento debiti, per ovvie ragioni.

Gli svantaggi del consolidamento debiti

Se per chi si trovi in grande difficoltà a gestire più finanziamenti o situazioni debitorie, il mutuo consolidamento debiti può convenire, va anche ricordato come questa soluzione comporti una serie di svantaggi su cui si dovrebbe attentamente riflettere.
Il primo dato negativo che salta agli occhi è quello relativo al fatto che maturato il convincimento di ricorrere a questa soluzione, si è già provveduto a versare una parte dei finanziamenti, le spese per l'apertura della pratica, gli oneri aggiuntivi, e la polizza contro il rischio di perdita del lavoro, quando sono stati sottoscritti i prestiti personali che hanno creato la situazione debitoria che si intende affrontare. Queste spese non solo vengono ad essere perse del tutto, ma sono anche sostituite da quelle che caratterizzano l'apertura della nuova pratica.
Inoltre, nel caso non si paghi una o più rate del nuovo mutuo, non sarà più possibile chiedere di ridefinire la situazione debitoria, per cui si tratta in pratica di un'ultima spiaggia che può essere affrontata solo se si ha l'assoluta sicurezza di poter onorare il contratto stipulato.